Conferenza: "Quante diete hai fatto"

 ASSOCIAZIONI

"PROGETTO BENESSERE”

TI INVITA ALLA CONFERENZA

"QUANTE DIETE HAI FATTO”?

Relatore: Luigina Bernardi

ore 20.30 Lunedì 26 Ottobre 2009

L'INGRESSO E' GRATUITO PREVIA PRENOTAZIONE AL N° 3356745856

Nel corso della serata si tratteranno tutte le tematiche che riguardano come recuperare il peso forma e mantenerlo.

  • Come mai la maggior parte delle persone che seguono una dieta poi recuperano tutto e con gli interessi?

  • Quante diete hai fatto?

  • Ridurre troppo le calorie serve?

  • Quali sono le regole perché una dieta ci porti al risultato desiderato?

  • Che ruolo hanno le intolleranze alimentari?

  • Lo stress ha un ruolo importante sull'aumento del peso?

Cosa succede associando scorrettamente gli alimenti:

  • prolungamento della digestione;

  • deterioramento del cibo ingerito per fermentazione e putrefazione;

  • moltiplicata produzione di scorie tossiche;

  • spreco di energia dell'organismo;

  • sviluppo di disturbi e malesseri, aerofagia, gonfiore, flautolenza, acidosi, stanchezza e sonnolenza, fino al verificarsi di disturbi persistenti e cronici.

  • Quali sono le associazioni dei cibi corretti?

Quante volte abbiamo sentito persone affermare che mangiano poco o nulla e ingrassano?
Dietro tale affermazione a volte c'è una base scientifica,
l'aumento di peso, infatti, che è qualcosa di molto complesso, non sempre è dovuto ad eccessi alimentari
.
Ad esempio, nell'organismo umano sono presenti molti germi ed uno di essi è in grado di trasformare la verdura in grandi quantità di zuccheri, come succede a mucche e cavalli, per non parlare di situazioni di pericolo, stress e lutto.

In situazioni di stress viene prodotto un ormone che provoca ritenzione idrica.

DIGERIRE
Ogni processo di digestione e assimilazione è costituito da decine di reazioni chimiche concatenate le une alle altre.
L'intelligenza organizzativa del nostro corpo programma tutto questo e si adegua ai compiti diversi che gli affidiamo quando mangiamo un cibo piuttosto che un altro. Un boccone di pane richiede una diversa elaborazione chimica rispetto a un cucchiaio di zucchero: l'esito rappresenta anche un diverso risultato per l'organismo, per il nostro corpo. Il pane, cibo a prevalenza di carboidrati complessi, aumenta le scorte di energia; lo zucchero, soprattutto se assunto da solo, innalza repentinamente il livello glicemico del sangue. Ogni alimento, scomposto, trattato e infine reso disponibile all'assimilazione dall'apparato digerente, diventa parte di noi stessi.

E' facile allora capire la frase di G. Ohsawa: “Siamo quello che mangiamo”.

Per quanto paradossale possa sembrarci, non possiamo non ammettere che quello che mangiamo finisce per diventare parte del nostro corpo. E' una verità tanto complessa quanto semplice e quotidiana. Il nostro corpo si rinnova di continuo, il cibo, debitamente trasformato da quel complesso laboratorio biochimico che è l'apparato digerente, viene utilizzato per questa ininterrotta opera di ricostruzione.


RIASSUMENDO:

  • Meno tossine si producono, meno ci si gonfia;

  • Eliminare tossine vuol dire anche sgonfiarsi e perdere peso;

  • Disintossicarsi significa anche dimagrire.

Che cosa può dirti un test di bioenergetica quantistica con Gioia Bertha?

  • Conoscere come funziona il tuo metabolismo: è normale, veloce o lento? ;

  • rileva il tuo ph;

  • intolleranze alimentari: a che cosa sei intollerante?;

  • verifica se il tuo organismo ha bisogno di una depurazione;

  • valuta il tuo stato emozionale, verificando il grado di stress o ansia, disagi, conflitti;

  • se il tuo corpo è idratato o disidratato;

  • come funziona il tuo sistema linfatico;

  • molto importante anche l'ormonale;

  • verifica i minerali o vitamine mancanti o in eccesso;

  • quali sono gli alimenti migliori per te.

A tutti i partecipanti verrà consegnata in omaggio una scheda sugli alimenti migliori per il proprio gruppo sanguineo.

LUIGINA BERNARDI

Libera ricercatrice olistica e operatore quantistico del benessere.

L'attività della mia ricerca parte attivamente nel 1990 e prosegue, mantenendomi nel corso degli anni costantemente aggiornata, partecipando a seminari professionali di Feng Shui, di Reiki Rambon, Body Healing, di stimolazione neuronale, “Ensenanza”, d'ipnosi Erickoniana, delle geopatie, della kiniesiologia sino ad approfondire, nel 2009, la Nutripuntura (agopuntura senza aghi).

Ma il grande cambiamento come ricercatrice giunge nel 2002 quando, partecipando ad una conferenza sulla quantistica, incontro la SCIO, che significa “CONOSCENZA”, ed è amore a prima vista. Uno strumento all'avanguardia che riassume e va oltre tutti i percorsi fatti in precedenza, in quanto nei test di analisi, che si eseguono, emerge tutto il benessere e/o il malessere della persona e la cosa straordinaria è che con le sue frequenze può riportare il soggetto in equilibrio sia fisico ma soprattutto psichico. A quel punto capii che il mio obiettivo e che la ricerca interiore che tanto mi attanagliava non era più un illusione ma stava diventando una solida realtà. Per cominciare lo studio quantistico si intensificò e l'approfondimento divenne ora la ragione della mia ricerca. I primi test di riequilibrio furono fatti su me stessa e il conseguente stato di benessere che ricevetti divennero prova di quanto stavo studiando, ricercando e consolidandomi nello studio. Lo sforzo intellettuale che stavo profferendo diventa tale, nel marzo del 2005, che si realizza finalmente anche il sogno che da tempo inseguivo con la nascita dell'associazione “La Chiave di Volta”, della quale divento fondatrice e presidente. La creatura aveva il compito, secondo la mia visione, di unire gli intenti e farli preponderanti, coniugare cioè il talento frequenziale delle scoperte della SCIO, battezzata poi Gioia Bertha®, con la ricerca della libertà di cura che avevo intenzione di perseguire. Scoprire la causa della malattia o delle malattie diveniva ora oggetto e fine ultimo della mia ricerca. E' cioè il mio atto d'amore verso l'umanità tutta.

Associazioni “Progetto Benessere”

Viale Stazione, 134 – Montegrotto Terme (PD)

Info e prenotazioni: Luigina 3356745856 – 049/8910706

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.gioiabertha.it

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed

Informazioni aggiuntive