Fegato intossicato: disturbi, rimedi naturali e la dieta per depurarlo

"Mal di testa, difficoltà a digerire, alito cattivo, colite, nervosismo, pancia gonfia, difficoltà a perdere chili, soprattutto sull’addome, problemi alla pelle e invecchiamento precoce... potrebbe essere “colpa” del fegato intossicato? Eliminare scorie e tossine dall’organo che ha tra i suoi compiti quello di ripulire il corpo è il primo passo per guadagnare la salute. Perché è così importante disintossicare il fegato? Quali sono gli alimenti e i rimedi naturali più efficaci per depurarci? Un Check up di Medicina Quantistica cosa può rilevare? Le risposte le trovi in questo articolo. "

Introduzione

"Quasi tutti i problemi di salute sono strettamente correlati ad un calo della funzionalità epatica che il più delle volte non viene rilevato dagli esami del sangue. A differenza di altri organi come lo stomaco, il fegato non dice mai direttamente se è disturbato o se ha bisogno di cure particolari. Comunica indirettamente quando comincia a funzionare di meno: vista debole, ciclo mestruale irregolare, mal di testa ricorrente, inspiegabile aumento di peso, perdita di energia, invecchiamento improvviso, elevati livelli di colesterolo, allergie di ogni genere, costrizione dei vasi sanguigni, addome gonfio, ritenzione di liquidi, disturbi gastrointestinali, difficoltà respiratorie, memoria e concentrazione scarse, dolori nelle articolazioni o in altre parti del corpo, ecc."

L’importanza del suo compito

"Il fegato è il nostro più importante organo “filtro”, insieme ai reni. Riceve tutto il sangue che proviene dall’intestino e che contiene le sostanze digerite e assorbite; raccoglie il sangue che proviene dalla milza e quello filtrato dai reni. Le sue funzioni sono numerosissime: produce la bile, che viene nuovamente immessa nell’intestino ed è necessaria per digerire i grassi; è un organo centrale nel metabolismo dei carboidrati, delle proteine e dei lipidi e trasforma numerose tossine introdotte nell’organismo e i prodotti di scarto del metabolismo in modo da poterle eliminare attraverso l’intestino. “Anche se spesso non ci pensiamo il nostro fegato è un organo unico per importanza e per numero. Le sue innumerevoli funzioni gli hanno valso l'appellativo di organo generoso per eccellenza. Per questo motivo è molto importante conservarlo il più possibile sano e funzionante anche attraverso una dieta corretta. Inoltre eliminare scorie e tossine dall'organo che ha tra i suoi compiti anche quello di ripulire il corpo è il primo passo per guadagnare salute.”

Quale sono le sue funzioni

“Il fegato è forse l'organo più complesso del corpo umano per via del suo notevole numero di funzioni. È la ghiandola più grande, che si trova al di sotto del diaframma, tra il colon trasverso e lo stomaco, estendendosi lungo il fianco destro. Le sue innumerevoli funzioni sono vitali per il corpo. Esso produce la bile per emulsionare i grassi, consentendone così l'assorbimento; è responsabile della formazione del glucosio, che serve poi per nutrire le nostre cellule; sintetizza il colesterolo che, nelle quantità prodotte da un fegato sano e pulito non è dannoso per la salute, anzi è fondamentale per la vita stessa delle cellule. E poi consente la coagulazione del sangue, serve da magazzino per il ferro, il rame e la vitamina B, distrugge le sostanze che non servono e tanto altro ancora.”

In sintesi possiamo dire che il fegato:

  • produce la bile che serve per emulsionare i grassi e rendere quindi possibile il loro assorbimento da parte dell'intestino.
  • È responsabile della gluconeogenesi, ovvero la formazione del glucosio indispensabile per nutrire le cellule del corpo umano.
  • È responsabile della sintesi del colesterolo, sostanza che spesso viene comunemente definita cattiva ma che in realtà, nelle quantità prodotte da un fegato sano, è essenziale per la vita delle cellule del corpo.
  • È responsabile della sintesi dei trigliceridi, fondamentale fonte di energia per la vita cellulare.
  • Produce fattori di coagulazione come il fibrinogeno e la trombina.
  • Funziona quale deposito di emergenza per la vitamina B12, il ferro e il rame.
  • Oltre a costruire o trasformare, il fegato distrugge le sostanze che non servono più, una volta che queste hanno esaurito la loro funzione e sono state rimpiazzate da altre, più attive: tra queste citiamo l'emoglobina e l'ammoniaca, che viene trasformata in urea, sostanza più tollerabile per l'organismo. Inoltre il fegato demolisce e cattura le sostanze tossiche che il nostro corpo può assumere più o meno accidentalmente. Questa azione di metabolizzazione delle sostanze chimiche viene sfruttata farmacologicamente per introdurre nel nostro corpo i farmaci che cosi possono liberare i propri principi attivi anche grazie all'azione del fegato.
  • Un'altra funzione curiosa e fondamentale del fegato consiste, nei primi tre mesi di gestazione, a produrre i globuli rossi nel feto, in attesa che il midollo osseo si sviluppi compiutamente.

Queste sono solo alcune delle funzioni del fegato, probabilmente le più importanti, ma sicuramente non le uniche.

Per comprendere al meglio la complessità di questo organo meraviglioso basti pensare che attraverso la dialisi possiamo sostituire la funzione dei reni. Attraverso l'ossigenazione del sangue possiamo far fronte ad una insufficienza respiratoria anche grave. II cuore può smettere di battere ma le macchine cuore polmone sono comunque in grado di sostituire almeno per un po' di tempo la sua azione.

Ebbene: non esiste uno strumento capace di sostituire il fegato nelle sue funzioni.

I sintomi di un fegato che ha bisogno di attenzione

“Sono molti i segni che ci chiedono di intervenire per dare una “ripulita” alla ghiandola epatica. Per esempio il mal di testa senza cause apparenti, ma anche la difficoltà a digerire, l’alitosi, ma anche un continuo stato di irritazione che non ha cause precise. Ma quali sono i sintomi da sovraccarico di tossicità:

Quali sono le tossine che intasano il fegato?

"Le più pericolose sono quelle che introduci con l’alimentazione. Le scorie che rallentano il lavoro del fegato sono quelle introdotte per via alimentare, ossia attraverso cibi e bevande: sono assorbite dalla mucosa intestinale e, migrando in tutto il corpo attraverso il sangue, si infiltrano in ogni tessuto. Tra le principali fonti di tossine ci sono i carboidrati, soprattutto i carboidrati raffinati. Sono rappresentati dal pane, farina, pasta, dolci e bevande gassate zuccherate."

I vantaggi di un fegato efficiente

"Il fegato è un grande laboratorio chimico in cui vengono elaborati i nutrienti, si metabolizzano i globuli rossi morti recuperando il ferro che contengono, si stoccano le vitamine, ecc. si può vivere senza cistifellea e persino senza stomaco, ma non senza fegato! E poiché nei suoi numerosi compiti produce molte scorie, e altre ne accumula a causa di errori alimentari, assunzione di alcolici e farmaci, stress e tensioni, pare evidente quanto sia importante aiutarlo e sostenerlo iniziando proprio dalla sua depurazione.

La depurazione del fegato è molto importante poiché un organo sano si traduce in un organismo salutare. Esso, infatti, è un importante centro metabolico dell'organismo, per cui mantenerlo depurato apporta numerosi benefici tra cui:

  • sistema immunitario più forte grazie ad un aumento nel numero e nelle funzionalità delle cellule deputate alla difesa dell'organismo;
  • migliore assimilazione degli alimenti e dei principi nutritivi;
  • regolarizzazione intestinale e scomparsa dei disturbi legati alla cattiva digestione, come stipsi, alito pesante, gonfiore addominale e colite;
  • maggior lucentezza della pelle e di unghie e capelli;
  • maggiore vitalità legata all'eliminazione delle scorie e alla migliore ossigenazione dei tessuti.

Depurare il fegato inoltre aiuta a dimagrire perchè si eliminano molte tossine che potrebbero essere responsabili di ritenzione idrica e cellulite."

Depurare il fegato con l'alimentazione

"L'eccesso di cibo è uno dei motivi del malfunzionamento del fegato, perché gli impedisce di impegnarsi anche nella detossicazione dell'organismo, oltre che nella sintesi e nell'elaborazione dei nutrienti.

D'altra parte, un'alimentazione sana ed equilibrata, ricca di antiossidanti, aiuta il fegato a liberarsi delle sostanze tossiche, come farmaci, alcol, residui del metabolismo, cellule morte, diossina, caffeina, sostanze inquinanti ecc., senza che gli epatociti subiscano danni importanti.

I nutrienti amici del fegato, come la vitamina A, la C e la E, oltre al selenio e al glutatione, si trovano soprattutto nella frutta, nel pesce, nella verdura e nei cereali integrali. Per disintossicare e depurare il fegato vi sono alcuni alimenti che vanno scelti al posto di altri e che sono utili a questo scopo."

Alimenti da evitare

"Quando è necessario depurare il fegato vanno evitati alcuni alimenti perchè affaticano e contrastano la depurazione epatica. Tra questi abbiamo i cereali e derivati raffinati (riso, pane, pasta ecc. privati della crusca); carni rosse, insaccati e salumi, formaggi grassi, fast-food, fritti, alimenti molto conditi, eccesso di tè o caffè, dolci grassi e ricchi di zucchero, alcolici, cibi industriali che possono contenere coloranti e conservanti, ormoni steroidei e antibiotici (quando, per esempio provengono da paesi che non regolamentano la produzione e la lavorazione del cibo)."

Alimenti consigliati

"Cereali e derivati (riso, pane, pasta, farine ecc.) integrali, carni bianche, pesce, legumi, tofu, ricotta magra, yogurt magro naturale, frutta e verdura di stagione (in particolare, broccoli, cipolle, verza, carciofi, cardi), tè verde leggero, caffè d'orzo.

Gli alimenti possono essere una vera e propria medicina per il fegato, o l'esatto contrario, dipende dai loro contenuti e da quanti se ne assumono."

I vantaggi di un Check Up quantistico per mantenere il nostro benessere

Come per la vostra automobile esiste un test o uno screening che ne rileva i problemi, la buona notizia è che anche per gli esseri umani esiste oramai da circa 17 anni, un Check Up di bioenergetica quantistica (la medicina del futuro), non invasivo, in grado di valutare lo stato psico-fisico di salute di una persona nel suo insieme.

Che cosa può fare per te

  • rilevare lo stato di salute di tessuti, organi e sistemi (nervoso, circolatorio, linfatico ecc.);
  • rilevare l’idratazione, l’energia cellulare, Ph;
  • rilevare: virus, batteri, funghi e parassiti;
  • individuare: tossicità, intolleranze, allergie, geopatie;
  • individuare: traumi emotivi, stress, ansia, attacchi di panico, depressione;
  • riequilibrare i valori per aiutare l’organismo ad autoregolarsi;
  • testare l’efficacia e/o la dannosità di qualsiasi sostanza e/o il rimedio;
  • e molto, molto altro ancora.

Il Check Up quantistico con la strumentazione SCIO ci permette di scoprire, in dettaglio, la o le cause del problema e definire un profilo completo sullo stato psicofisico, individuare il rischio di patologia nascente, correggere le informazioni scorrette che creano squilibrio e testare i rimedi naturali più adatti alla chimica della persona.

Ogni organismo produce una sua chimica, i sintomi sono diversi da persona a persona, come lo squilibrio di informazione dei meridiani e del sistema endocrino e molto altro.

La terapia conseguente viene effettuata da operatori esperti in medicina quantistica e bio-risonanza poiché con questo metodo è possibile agire riequilibrando gli organi interessati, disperdere i sovraccarichi energetici, calmare la mente, tranquillizzare in generale tutto il corpo.

Un altro alleato prezioso riguarda la Nutripuntura (l’agopuntura senza Aghi)

Si tratta di una nutrizione e informazione cellulare che si chiama Nutri, l’obbiettivo di ogni nutrimento endocellulare, 38 in tutto + 2 (Liprofase), è quello di fornire direttamente ad un organo, o ad un settore specifico, le informazioni elettromagnetiche necessarie per attivare la sua autoregolazione naturale.

La loro efficacia, precisa come quella degli aghi in agopuntura, è immediata per i settori e gli organi che si vogliono sostenere.

L’azione di ogni nutrimento della Nutripuntura si concentra dunque sull’organo-bersaglio senza interferire in altre zone per riportare le informazioni corrette al corpo. L’apparizione di un sintomo è un segnale d’allerta, risultato di un disturbo dell’informazione che attiva la funzione di un organo.In effetti l’organismo non è costituito solamente da un insieme di organi con delle funzioni diverse (l’hardware), ma anche da numerosi programmi, contenenti le informazioni necessarie per regolare il funzionamento (il software).

Questa nutrizione non presenta alcuna controindicazione ed è totalmente biocompatibile, in forma di mini-compresse (dal gusto gradevole), da masticare due o tre volte al giorno.

Ottimi i risultati per tutti i settori dell’organismo ci si vuole aiutare, soprattutto per il problema dell’ansia e dello stress.

Per maggiori informazioni e e/o per prenotare il tuo check up quantistico contattaci senza esitare. Saremo lieti di aiutarti.

Le informazioni qui riportate hanno solo il fine di operare una informazione, non sono riferibili né a prescrizioni né a consigli medici.

Operatore specializzato Luigina Bernardi

Bibliografia e altre fonti

  1. “Tutto il corpo in piena salute”, di Michael T. Murray, 2002, Edizioni Red, pag. 11, 14, 15, 16, 17, 18;
  2.  “Manuale di Nutripuntura Fisiologia e informazione cellulare”, di Patrick Vèret, Yvonne Parquer, 2007, Ed. Tecniche Nuove, p. 240-241;
  3. "Curarsi mangiando", di Riza n.78 gennaio 2015, pag.27,28,29;
  4. fonti web fondazionefegato.it e benessere360.com

Altri articoli che potrebbero interessarti

Approfondimenti sulle soluzioni consigliate nell’articolo

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed

Informazioni aggiuntive