3/7: Conferenza "30 secondi per sapere come stai"

progetto benessere 

sabato 3 luglio, ore 17.00

PRESENTAZIONE

di una nuova apparecchiatura che consente un rapidissimo esame energetico

del corpo umano, affidabile, preciso nelle indicazioni,

efficace, ripetibile, non invasivo, senza rischi

 

"30 secondi per scoprire come stai”

 

protagonista:

VISION,

GIOIA BERTHA e l'operatore quantistico Luigina Bernardi

Il benessere psicofisico a portata di mano

check up in diretta, con la più avanzata strumentazione di pre-diagnostica e riequilibrio energetico: Biorisonanza, Biofeedbach, cibernetica e radionica insieme.

Il test ci fornisce un ampia gamma di informazioni di tipo: energetico, fisico, organico, ormonale, nutrizionale (intolleranze, allergie) ambientale (geopatie), emozionale etc.

INTRODUZIONE

La fonte di tutte le malattie nasce da uno squilibrio energetico del corpo!

Quali sono le cause della malattia?

La malattia si può prevenire? Si possono conoscere le nostre predisposizioni genetiche?

Come funziona? Che cosa cura?......

L’uomo e la natura sono costituiti di energia e materia. La materia è frequenza elettromagnetica condensata e quindi tutti i corpi emettono frequenze (energia) e possono anche riceverle. Tutte le cellule del corpo umano grazie al loro DNA, che funziona come un trasmettitore-ricevitore, sono in continua connessione elettrica e modificano sé stesse a seconda dei messaggi.

Esercizi di energia quantistica

Olistica: strumenti speciali, capaci di comunicare con le cellule

<<L'organismo si mantiene in equilibrio dinamico grazie ai messaggi che le cellule si scambiano costantemente tra loro sotto forma di segnali elettromagnetici estremamente deboli, a frequenza definita. “E' proprio di queste energie infinitamente piccole, che si occupa la medicina quantistica, forse la più futuristica tra le medicine complementari”, spiega il professor Piergiorgio Spaggiari, fisico e medico chirurgo, Direttore Generale dell'Azienda Ospedaliera della Valtellina. La medicina quantistica, così come la medicina bioenergetica, considera l'organismo alla stregua di un sistema risonante. “ Attraverso speciali strumenti diagnostici e terapeutici, si possono produrre variazioni quantiche di energia così sensibili da interagire con le “energie sottili” del corpo, al fine di ripristinare l'equilibrio e lo stato di benessere”. Con gli strumenti di medicina quantistica più avanzati è possibile rilevare i livelli di energia degli organi e lo stato di salute complessiva dell'organismo e, contemporaneamente, correggere eventuali anomalie energetiche riscontrate per impedire così, per quanto possibile, che la malattia possa successivamente manifestarsi a livello fisico-chimico. Ovviamente, sia in fase diagnostica, sia terapeutica, sopratutto in caso di malattie di una certa entità, questi strumenti non sostituiscono ma integrano eventuali test e cure farmacologiche convenzionali>> (articolo tratto dalla rivista “Forma”, aut. Claudia Bortolato, 9/4/2005).

L'ordine è magnetico

<<Il benessere? E una questione di oscillazioni elettromagnetiche “ordinate”. “Esiste un codice di riconoscimento tra le biomolecole, come quello, accertato, tra basi del Dna e aminoacidi, che implica l'esistenza di un livello elettromagnetico della materia vivente che dialoga con il livello chimico, assicurando che il traffico delle molecole sia ben ordinato. Se questo “traffico” è armonico, ordinato per l'appunto, l'organismo è in salute. Al contrario, la malattia “nasce” all'origine, e può essere rilevata, come un disturbo nella rete elettromagnetica di controllo del traffico molecolare e solo allo stadio finale, quando si manifesta con tutta la sua sequela di sintomi, dolori, diventa un'anomalia della struttura molecolare del corpo, dice Spaggiari>> (articolo tratto dalla rivista “Forma”, aut. Claudia Bortolato, 9/4/2005)

Qxci/Scio (Gioia Bertha)

<<In fase diagnostica questo strumento è in grado di esaminare cause, effetti, correlazioni tra sistemi, organi, apparati e risposta biologica. Esegue terapie elettromagnetiche, di biorisonanza ed emette impulsi capaci di riprodurre virtualmente trattamenti di fiori di Bach, agopuntura e omeopatici. Si consigliano dalle 2 alle 6 sedute.>> (articolo tratto dalla rivista “Forma”, aut. Claudia Bortolato, 9/4/2005)

Un esempio: L'ansia da stress: la malattia del nostro tempo

Sebbene tutti lo conoscono, è molto difficile quantificare lo stress.

Esso si presenta quando l'individuo sente che il proprio equilibrio è minacciato, che le sue risorse sono insufficienti e che non riesce ad adattarsi a una situazione. Lo stress può essere scatenato da eventi esterni o da uno smarrimento interiore, in funzione della sensibilità dei cinque sensi dell'individuo. Per esempio, nella spasmofilia il senso più perturbato è l'olfatto, in relazione con la famiglia polmoni-colon, e tale perturbazione si ripercuote sull'equilibrio del sistema immunitario. Ogni volta che sopraggiunge una perturbazione la corteccia cerebrale si attiva e risponde in funzione dell'equilibrio neuroendocrino.

Gli stressori, che possono essere transitori o permanenti, agiscono su un terreno che si modifica nel tempo. La risposta allo stress si manifesta con una reazione emozionale modulata dai circuiti cognitivi più esacerbati. Come abbiamo affermato in precedenza, gli individui attivano comportamenti ormonali personali che coinvolgono organi specifici: essi possono reagire in modo aggressivo o al contrario apatico, con grande emotività o con timore. L'ipereccitabilità, tipica della spasmofilia, si manifesta su un terreno favorevole che presenta disturbi metabolici e soprattutto squilibri calcici e magnesici.

Un terreno stressato coinvolge diverse parti del sistema neuroendocrino, tra cui l'asse ipotalamoipofisario, che stimola direttamente il surrene scatenando una secrezione di adrenalina e di cortisolo che deprime l'immunità. Se gli stressori sono particolarmente intensi e prolungati, l'organismo attraversa diverse fasi:

  • fase di allarme, in cui avvengono modificazioni biochimiche e ormonali di adattamento immediato;

  • fase di resistenza, in cui l'organismo si organizza per proteggere la propria integrità;

  • fase di decompensazione, in cui si verifica l'abbassamento delle difese e l'incapacità da parte del corpo di mantenere l'omeostasi.

Durante questa ultima fase, si osserva una persistenza dello stato patologico di stress che si manifesta attraverso molti sintomi: affaticamento, pesantezza delle membra, insonnia, crampi, modificazione delle percezioni sensoriali, abbassamento delle difese immunitarie, emicranie, ansia, tachicardia, apatia, depressione e cosi via. I ricostituenti, gli psicotropi e la sospensione dell'attività lavorativa, rappresentano i rimedi abituali della medicina tradizionale.

Ogni dolore è in rapporto con una disfunzione organica specifica, quindi il dolore ad un ginocchio non ha la stessa origine di un dolore alla caviglia. La soluzione terapeutica può essere la prescrizione di un antalgico, che però agisce soltanto sul sintomo, senza occuparsi delle correnti vitali che lo hanno provocato.

Da diversi anni le ricerche effettuate hanno permesso di stabilire una cartografia della relazione che intercorre tra i sintomi e i circuiti di comunicazione perturbati: ogni segnale diventa allora un fattore importante per individuare il senso danneggiato, un indizio per comprendere gli squilibri organici in relazione con il metabolismo dei lipidi, dei protidi, dei glucidi e con i fenomeni di ossidoriduzione.

Qual'è dunque la dinamica della malattia e quali configurazione assume? Consideriamo due differenti tipologie reattive allo stress emozionale ferma restando la premessa inopinabile dell'individualità biologica:

  • Assoggettamento alle emozioni, con incapacità gestionale delle medesime.. viraggio verso lo psichismo: es. attacco di panico;

  • Repressione delle emozioni, con negazione delle stesse.. viraggio verso la manifestazione fisica: es. colite ecc.

Con il check up quantistico effettuato con Gioia Bertha si è in grado di rilevare:

  • il grado di stress dell'individuo;

  • le cause principali dello stress;

  • su quali organi o apparati va a somatizzare;

  • si rileva lo squilibrio emotivo (emozioni dell'individuo);

  • si rileva lo squilibrio del sistema endocrino e tanto altro ancora;

  • la parte più importante è il riequilibrio di tutte queste alterazioni, riportando gradualmente l'organismo a riprendere le corrette informazioni, l'effetto benefico appare già da un primo riequilibrio.

Tutto questo in modo completamente naturale.

LUIGINA BERNARDI_Curriculum vitae

Libera ricercatrice olistica e operatore quantistico del benessere.

L'attività di ricerca parte attivamente nel 1990 e prosegue, mantenendomi nel corso degli anni costantemente aggiornata, partecipando a seminari professionali di Feng Shui, di Reiki Rambon, Body Healing, di stimolazione neuronale, “Ensenanza”, d'ipnosi Erickoniana, delle geopatie, della kiniesiologia sino ad approfondire, nel 2009, la Nutripuntura (agopuntura senza aghi). Ma il grande cambiamento come ricercatrice giunge nel 2002 quando, partecipando ad una conferenza sulla quantistica, incontro la SCIO, che significa “CONOSCENZA”, ed è amore a prima vista. Uno strumento all'avanguardia che riassume e va oltre tutti i percorsi fatti in precedenza, in quanto nei test di analisi, che si eseguono, emerge tutto il benessere o il malessere della persona e la cosa straordinaria è che con le sue frequenze può riportare il soggetto in equilibrio sia fisico ma soprattutto psichico. A quel punto capii che il mio obiettivo e che la ricerca interiore che tanto mi attanagliava non era più un illusione ma stava diventando una solida realtà. Per cominciare lo studio quantistico si intensificò e l'approfondimento divenne ora la ragione della mia ricerca. I primi test di riequilibrio furono fatti su me stessa e il conseguente stato di benessere che ricevetti divennero prova di quanto stavo studiando, ricercando e consolidando nello studio. Lo sforzo intellettuale che stavo profferendo diventa tale, nel marzo del 2005, che si realizza finalmente anche il sogno che da tempo inseguivo con la nascita dell'associazione “La Chiave di Volta”, della quale divento fondatrice e presidente. La creatura aveva il compito, secondo la mia visione, di unire gli intenti e farli preponderanti, coniugare cioè il talento frequenziale delle scoperte della SCIO, battezzata poi Gioia Bertha, con la ricerca della libertà di cura che avevo intenzione di perseguire. Scoprire la causa della malattia o delle malattie diveniva ora oggetto e fine ultimo della mia ricerca.

Nel dettaglio la mia RICERCA E GLI APPROFONDIMENTI PROFESSIONALI:

  • Corso di formazione apparecchiatura per test ed esami energetici pre-diagnostici simultanei e rapidi in 30 sec., Milano, 2010;

  • Corso di formazione “Caduta patologica delle emozioni; individuazione, sblocco e conseguenti terapie”, approfondimento sull'uso dei sistemi Scio, Relatore D.ssa Claudia Von Bohem. Milano 26/27 febbraio 2010;

  • Corso base di “Nutripuntura (l'agopuntura senza aghi) e Kiniesiologia”, Dott. Gianfranco Caron, Cittadella (PD), Marzo 2009;

  • Corso avanzato di medicina quantistica: “Allergie, intolleranze alimentari, stress geopatici, energie perverse, traumi psicoemozionali, come rilevarli e come trattarli utilizzando il QXCI- SCIO” Dott.Igor Cetojevic, Verona, 25/26 novembre 2005;

  • Corso di stimolazione neuronale "Ensenanza", Dannebath Italia, Montegrotto Terme (PD), Diploma 18/11/03;

  • Seminari di "Dramma e Ipnosi Ericksoniana”, Associazione italiana tecniche terapeutiche alternative A.I.T.T.A: Prof. Mauro De Luigi, Dolo (VE), Attestato 24/06/01;

  • Corso professionale di Feng Shui, Arch. Pierfrancesco Ross, Padova, 1999/2000;

  • Corso di II° livello Feng Shui, Titolo: “L'arte di vivere in armonia con il cosmo”; Arch. Paola Trevisan, Padova; Attestato 30.05.1999;

  • Corso di Body Healing – “Sistema Usui per la guarigione naturale”, Master Alba Meneghetti, Padova, 1998.

Si prega di confermare la propria presenza con almeno qualche giorno di anticipo per garantire uno spazio adeguato e confortevole.

Associazioni “Progetto Benessere”
Viale Stazione, 134 – Montegrotto Terme (PD)
Info e prenotazioni: Luigina 335.6745856 – 049.8910706
mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Informazioni aggiuntive