Errori psico-fisici e malattia

In una società ormai portata al quotidiano consumismo nella quale siamo circondati dai messaggi dei mass media, dal benessere visibile ed ostentato e in tal modo psichicizzato, trascuriamo purtroppo il nostro vivere, il nostro corpo sia nella componente fisica che in quella mentale. Poniamo in secondo piano il nostro l'organismo che tutti i giorni viene assalito da agenti viventi che influenzano le nostre difese immunitarie e di conseguenza il nostro corpo fisico.

La società nella quale viviamo ormai ci ha insegnato che per difenderci ed evitare le patologie nelle quali potremmo incorrere o gli agenti patogeni che potremmo incontrare durante il corso della nostra esistenza è necessario ulteriormente intossicare il nostro organismo, si proprio così intossicare, il nostro sistema immunitario. Guarire il fisico solo con farmaci: semplicemente un controsenso intellettuale. Il nostro organismo ha la capacità di modificarsi tramite reazioni cosiddette “biochimiche”, che nella loro complessità sono definite semplicemente metabolismo.

Qualunque grave patologia porta anche una informazione di se stessa al nostro cervello ed è ormai assodato che occorra qualche anno per guarire in modo realmente completo, in modo cioè che anche le cellule della corteccia celebrale arrivino a perdere lo stato di memoria della malattia che il nostro corpo ha subito.

Il nostro corpo è formato da miliardi di cellule che, per rimanere efficienti e in piena salute, hanno bisogno di nutrirsi di elementi vitali e successivamente di eliminare gli agenti dannosi e le scorie metaboliche. Vari studi hanno misurato il potenziale delle cellule ed hanno riscontrato che una cellula giovane ha un potenziale di circa 70mV, mentre nella cellula malata o ormai anziana si riscontra un potenziale di circa 40/50mV, per poi calare a 20/15 nei soggetti affetti da carcinomi.

Gli studi in questo campo hanno mostrato che una cellula malata con poco potenziale bioelettrico, ha la capacità di mandare segnali di malessere e dolore alla mente, al nostro IO.

Spesso chi lavora nel settore chimico, farmaceutico e medico non tiene più conto delle trasformazioni e trasmutazioni genetiche che molti farmaci possano portare a livello cellulare mutamenti nel nostro sistema immunitario, metabolico, favorendo il sorgere di problematiche, indebolendo nel tempo il SNC e il DNA, portando così, nel tempo, e nelle future generazioni, il nostro corpo ad essere sempre più debole e malato. Il metabolismo e molto complesso e vara da soggetto a soggetto e le alterazioni cellulari e metaboliche non sono mai identiche nel tempo.

I processi dei quali stiamo parlando sono una diretta correlazione dei fattori umorali, nervosi e cellulari che possono essere influenzati anche da un'alimentazione sbagliata con pochi fattori naturali e non composta da prodotti alimentari derivanti da coltivazioni biologiche, cibi trattati con pesticidi o nei quali sono presenti inquinanti industriali.

Tante volte però ci fermiamo qui e attribuiamo la colpa solo a questa situazione colpevolizzando la società, ma è necessario però anche pensare che anche noi siamo artefici della nostra vita e che esistono altri attori che ci portano ad indebolire il nostro organismo, attori con i quali noi stessi decidiamo di interagire come l'inquinamento acustici, i medicinali, le droghe ma anche gli stress, le paure e i nostri conflitti psichici irrisolti. Tutto questo modificherà il nostro DNA.

Possiamo quindi affermare, con tutta tranquillità, che la malattia è l'accumulo degli errori psico-fisici. Ormai siamo arrivati ad ingerire farmaci, a scopo preventivo, anche quando siamo in perfetta salute o ad ingerire farmaci che sono inutili per quel tipo di patologia. l'assunzione del farmaco porta sempre ad un risultato, terapeutico o dannoso che sia.

Molti rimedi allopatici come sedativi, antinfiammatori, sonniferi ecc. potrebbero essere sostituiti con farmaci naturali, infatti esistono in natura molte piante che possono sostituire completamente o parzialmente i farmaci allopatici.

Lasciamo i prodotti medicinali di sintesi solo a certe specifiche patologie e per tutte le altre cerchiamo di avvicinarci a terapie naturali dove sia razionalmente possibile applicarle e somministrarle.

Tratto da: Dr. Luca Cecchi, "Errori psico-fisici e malattia", da Armonia e Salute Naturale, Anno VII, n°31/2005, pag.40

Le informazione qui riportate hanno solo il fine di operare una informazione, non sono riferibili né a prescrizioni né a consigli medici.

GIOIA BERTHA PUO' AIUTARTI”

Visita il portale del benessere: www.gioiabertha.it

Associazioni “Progetto Benessere”

Viale Stazione, 134 – Montegrotto Terme (PD)

Info e prenotazioni: Luigina 3356745856 – 049/8910706

e-mail: progettobenessere@gioiaberthawww.gioiabertha.it

 

Informazioni aggiuntive