L'Ego e la Mente. Le emozioni e i sentimenti

  • Stampa

progetto benessere

tratto dall'opuscolo: “Una visione diversa della Spiritualità

di Luciano Cimello, 2005

L'umanità è dominata dall'ego, non nel senso dell'egoismo, sebbene in larga misura ci sia anche quello, bensì nel senso di egoico, cioè rapportante tutto a sé.

paranormaleL'ego e la mente sono la stessa cosa, perciò l'umanità è governata dalla mente, il cui unico scopo è quello di riaffermare continuamente se stessa.

Tutto quanto accade fa parte del continuo scorrere della Vita, pertanto:

. Non è negativo.

. Non è positivo.

. Semplicemente è.

 

Invece attraverso i sensi, che sono proiettati verso l'esterno, la mente capta quanto “accade” intorno a noi, lo elabora, lo connota in accordo con i propri schemi e ce ne propone una visione ed un'interpretazione parziale, da cui conseguono l'incompletezza e l'inesattezza delle sue informazioni.

Perché la Mente Mente.

Su questa base noi abbiamo “interpretato” moltissime situazioni che sono accadute in tutta la nostra esistenza; abbiamo scritto i relativi risultati dentro di noi e con il tempo le abbiamo ripetute, enfatizzate e cristallizzate.

La nostra mente dunque è sempre presente, anche quando non ce ne rendiamo conto.

Anche le emozioni ed i sentimenti sono strettamente legati alla mente e quando diciamo di avvalerci del cuore, di fatto stiamo utilizzando solo un diverso stato mentale che deriva da un processo emotivo, talvolta sentimentale, ma sempre mentale.

L'uomo non può prescindere dalla propria mente, questa può essere più grossolana o più raffinata, ma è sempre mente dalla quale non può staccarsi totalmente se non con l'intervento della gratuità, il che accade indipendentemente dalla sua volontà.

Arrivare a questo non dipende da noi; possiamo solo prepararci per riceverla:

. Eliminando le energie che ci limitano e che abbiamo “scritto” dentro di noi.

. Modificando il nostro atteggiamento di vita in modo sostanziale.

Questo diverso approccio alla vita ci consente di tornare liberi.

LA MENTE.

Noi siamo abituati a dare una valenza ed un valore ad ogni cosa e ad ogni persona. Etichettiamo tutto secondo la nostra percezione mentale.

La mente utilizza organi sensoriali i nostri sensi che sono proiettati verso l'esterno, quindi tutto quello che viene da noi appreso e in seguito elaborato da lei, riguarda qualcosa che è visto come diverso ed è posto come esterno di noi.

Le nostre possibilità mentali sono molto limitate; noi riusciamo ad utilizzare solamente il 5% circa delle nostre capacità.

A questo si deve aggiungere che la mente vede il mondo come duale, pertanto quando prendiamo in considerazione un fatto lo facciamo solo parzialmente, perché non siamo in grado di esaminarlo e valutarlo nella sua interezza; essa ci mostra quindi sempre una visione parziale, perciò incompleta, in altre parole duale.

Per noi tutto è:

. Alto - Basso

. Lungo – Corto.

. Buono – Cattivo.

Ma la vera realtà non è sicuramente questa.

Quindi:

. La mente mente non dice la verità.

Lei è la sede dei nostri pensieri e di conseguenza l'origine delle nostre azioni.

Se ne deduce quindi che:

. Tutti i pensieri portano una visione parziale;

. Le soluzioni fornite ed il nostro agire quindi non sono corrette.

Lo scopo principale della mente è quello di riaffermare continuamente se stessa, pertanto tende ad avere il predominio su di noi, dato che vuole avere, a tutti i costi, il controllo della situazione.

Ci crea prima il problema e poi ci fornisce delle soluzioni, le quali sono però parziali, perché sono determinate in modo duale, pertanto sono incomplete. Utilizzando la memoria imposta il presente alla luce del passato e vive il presente in funzione del dopo, vale a dire del futuro.

In questo modo l'uomo si preclude la possibilità di vivere pienamente il presente.

La mente quindi, direttamente o no, è la causa di:

. Problemi.

. Stress.

. Preoccupazioni.

. Paure.

Questi sono scompensi energetici che ci mettono in gabbia.

Per esprimere liberamente la volontà di agire dobbiamo uscire da questa gabbia.

LE EMOZIONI, I SENTIMENTI.

Abbiamo visto che tutto a origine dalla mente. A fronte di un qualsiasi pensiero o di un'emozione, l'uomo è indotto a compiere un'azione.

Da quest'azione derivano poi altri pensieri ed altre emozioni, e da questi scaturiscono delle reazioni.

Il processo avviene ed è determinato da come noi siamo fatti in quel momento, in pratica dalla struttura mentale che abbiamo e da questo deriva la particolarità della nostra reazione. Poiché tutto è connesso, i pensieri e le relative azioni determinano o meno il coinvolgimento degli altri. Quando questo accade provoca un ritorno ed una reazione; l'azione in questo modo continua cosi a perpetuarsi. Il tutto è visto, controllato, rielaborato sempre dalla mente che reagisce e di conseguenza produce un altro pensiero, un'altra azione, un'altra reazione.

Le emozioni le pulsioni, i sentimenti hanno anche questi un impatto sulla mente, tutto dipende da come sono impostati i nostri schemi mentali. Siamo convinti che una cosa è bella e quindi ci attrae, avremmo una reazione completamente differente da chi la vede in modo diverso. Non esistono cose belle o brutte in assoluto; dipende sempre da come noi le consideriamo con la nostra mente. E' evidente che quanto ci siamo costruiti mentalmente segna in modo pesante la nostra vita.

Le convinzioni che abbiamo acquisito nel tempo sono spesso derivanti da fattori esterni che in qualche modo ci hanno condizionato.

Sono:

. La famiglia;

. Il luogo di nascita;

. La religione;

. Il lavoro;

. Le frequentazioni;

. L'educazione.

Questi parametri pertanto sono il frutto di costruzioni mentali e come tali possono essere sostituiti con altri, basta volerlo.

Il comportamento che teniamo spesso è solo un prerequisito per le esperienze che abbiamo deciso di vivere, o per quelle che ancora non abbiamo compreso e concluso, pertanto non è scorretto. Noi viviamo nel relativo, quindi non esistono delle cose giuste o sbagliate, tutto è semplicemente diverso dall'altro.
Nulla vieta che però, dopo aver analizzato in profondità la situazione, si possa cambiare quello che non ci aggrada, tenendo presente che il nostro modo di ragionare rimane in ogni caso duale, quindi parziale.

Associazioni Progetto Benessere
V.le Stazione, 134 35036 Montegrotto Terme (PD)
info: Luigina Bernardi cel. 335.6745856 - 049.8910706
www.gioiabertha.it - www.associazioniprogettobenessere.it