Bruciore agli occhi? E se fossi carente di vitamina B2?

Se soffri spesso di mal di gola, bruciore agli occhi, perdita di capelli o eczemi, desquamazioni intorno a bocca, naso e orecchie, forse sei carente di riboflavina, meglio conosciuta come vitamina B2. Questa carenza si associa spesso a quella di ferro. Scopri in questo articolo il ruolo della vitamina B2 e i benefici per la tua salute.

Profilo della vitamina B2

Ogni vitamina possiede un profilo caratteristico. Nello studio delle vitamine è infatti importante conoscere alcuni dati di base quali: caratteri costituenti, ruolo nell'organismo, sintomi da carenza, fonti alimentari e controindicazioni. La vitamina B2 o Riboflavina è una vitamina idrosolubile, presente sia nel mondo animale sia in quello vegetale sotto forma di due enzimi flavinici, FMN e FAD, che intervengono in varie reazioni di ossidurazione del metabolismo dei carboidrati, delle proteine e dei lipidi, tra cui la decarbossilazione ossidativa del piruvato, l'ossidazione di acidi grassi ed aminoacidi ed il trasporto degli elettroni durante la Fosforilazione ossidativa. E' proprio la presenza del FAD che determina, a livello del ciclo di Krebs mitocondriale, il passaggio del flusso elettronico sulla catena Respiratoria, che porta alla produzione della maggior parte dell'ATP necessario per la corretta funzione cellulare.

Ruolo della vitamina B2

Necessaria per la respirazione cellulare, la vitamina B2 collabora con alcuni enzimi nell'utilizzazione dell'ossigeno cellulare ed è la migliore alleata dello sportivo, dal momento che questa sostanza viene immagazzinata nei muscoli per essere utilizzata al momento dell'attività. Legata al metabolismo delle proteine è definita la vitamina della crescita. Come la Tiamina, è coinvolta nella produzione di energia per il corpo. La vitamina B2 è inoltre necessaria la salute di pelle, unghie e capelli, riveste un ruolo importante nella prevenzione di alcuni disturbi visivi, specialmente nelle cataratte. Svolge un ruolo protettivo nei confronti dei radicali liberi, lavora anche come antiossidante che cattura e distrugge le cellule anormali nel corpo, come quelle che causano il cancro. 

Carenza di vitamina B2

Le quantità di B2 presente nella maggior parte degli alimenti è così piccola che normalmente è abbastanza difficile ricavarne un sufficiente apporto senza integrare la dieta. Inoltre va considerato che la Riboflavina non è presente in moltissimi alimenti, ma solo in gruppi specifici. La sintomatologia carenziale  può essere dunque molto diffusa e consiste principalmente in un arresto della crescita e in alterazioni della cute (dermatite seborroica), della mucosa ai margini delle labbra. La carenza di B2 si presenta spesso insieme alla carenza di ferro, ed il deficit può instaurarsi in seguito a traumi, ustioni, malattie debilitanti quali il diabete, ipertiroidismo, cirrosi epatica. I sintomi più comuni della mancanza di vitamina B2 sono:

  • spaccature e piaghe agli angoli della bocca,
  • lesioni delle labbra,
  • lingua rossa e dolente,
  • sensazione di sabbia all'interno delle palpebre,
  • bruciore agli occhi,
  • fotofobia.

Carenze più marcate portano a: desquamazione intorno alla bocca, naso, orecchie e fronte, prurito vaginale, eczema sul viso e sui genitali, calvizie, mancanza di energia, ritardo nella crescita, disturbi digestivi.

Va ricordato inoltre che la vitamina B2 è importante in corso di stress per il suo effetto sia a livello tiroideo che corticosurrenalico, ha un ruolo trofico su entrambe queste strutture endocrine, rispettavamente coinvolte nella fase acuta e cronica dello stress. La sua carenza può determinare un aumentata sensibilità alla tensione ed avere un influsso profondo sulle modalità reattive. In corso di stress cronico è quindi importante verificare che venga effettuata una specifica integrazione. E' utile ricordare che in caso di insufficienza tiroidea o corticosurrenale viene disturbata la trasformazione della vitamina B2 nei suoi coenzimi attivi a livello cellulare. Le riserve di vitamina B2 persistono a lungo, perciò i sintomi da carenza si istaurano dopo molto tempo di ridotta assunzione i sintomi principali da carenza sono:

  • perdita di capelli
  • fessurazioni degli angoli della bocca;
  • eczema o desquamazione intorno a bocca, naso, orecchie e fronte;
  • prurito vaginale;
  • astenia
  • vertigini

Cause del deficit di Ribloflavina

La carenza di vitamina B2 può essere primaria, ovvero dovuta ad una dieta non equilibrata, o secondaria, cioè multifattoriale, quindi il risultato di più condizioni che ne influenzano l'assorbimento intestinale.Un deficit subclinico di vitamina B2 è stato osservato nelle donne che assumono contraccettivi orali, negli anziani, nelle persone con disturbi alimentari (DCA), alcolismo cronico, le malattie infiammatorie intestinali (retrocolite ulcerosa , morbo di Crohn), il diabete mellito e le malattie cardiache croniche. Va ricordato inoltre che il consumo di tranquillanti, antibiotici e antiacidi possono portare a una sua carenza, come nel caso si faccia anche abuso di sostanze contenti teina e caffeina. Gli alcolisti sono a rischio di deficit di B2, mentre i soggetti anoressici raramente assumono sufficienti quantità di riboflavina; infine chi evita latte e derivati per intolleranza potrebbe soffirire di carenza, dal momento che questi alimenti sono una fonte importante di questa vitamina.

Benefici per la salute

Le integrazioni di B2 hanno considerevoli benefici nel ruolo di prevenzione per:

  • sistema gastrointestinale: la vitamina B2 è indispenabile per la trasformazione dei macronutrienti in energia;
  • anemia sideropenica: il deficit di B2 diminuisce l'assorbimento intestinale di ferro e la sua utilizzazione per la sintesi di emoglobina;
  • emicrania: vi sono evidenze che questa patologia sia in parte dovuta ad un deficit di funzione mitocondriale. La vitamina B2 sembra ridurre la frequenza e la durata degli attacchi;
  • sistema nervoso: la vitamina B2 è utile in caso di neurite e vertigini;
  • occhi: protegge le funzioni visive e aiuta a prevenire la cataratta, elimina i disturbi visivi dovuti a malnutrizione quali sensibilità alla luce, tensione, stanchezza e lacrimazione, aiuta negli abbassamenti della vista. Utile in caso di glaucoma e congiuntivite;
  • capelli: può rallentare la calvizie e favorire la ricrescita del capello;
  • pelle: indicata in caso di ulcere, piaghe, dermatiti seborroiche, acne;
  • benessere generale: aiuta nelle fasi della crescita e in tutte le fasi di accrescimento muscolare. Un'integrazione di vitamina B2 è utile in caso di sclerosi multipla e morbo di Parkinson.

Come assumenre vitamina B2

La Ribloflavina è una delle vitamine più diffuse in natura, ma è presente negli alimenti spesso solo in piccole quantità. Le principali fonti sono rappresentate dal lievito di birra, dalle verdure fresche a foglia verde, dal latte e derivati, dalla carne, in particolare dal fegato, dal pesce e dalle uova. E' stabile al calore e non viene distrutta dalla cottura.

Come scoprire le tue carenze

La chiave di volta è un Check up di biorisonanza quantistica completo, per scoprire le tue carenze vitaminiche, ma anche intolleranze alimentari, se l'organismo è intossicato, il tuo stato emotivo e molto altro. Grazie al check up puoi migliorare il tuo stato di salute psicofisica incrementando la tua energia a livello fsico e intellettuale. Contemporaneamente il check up è in grado di compiere un'azione di rinforzo e di scudo verso le aggressione esterne e alla resistenza verso inquinamento, stress e invecchiamento.

Bibliografia e altre fonti
  • Medicina integrativa Stress conoscerlo per prevenirlo e curarlo – Ivo Bianchi – Ed. Mos Maiorum
  • Le Vitamine Elementi Essenziali di una sana alimentazione – Luca Fortuna – Ed. Xenia tascabili
Altri articoli che potrebbero interessarti

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui social con i tuoi amici