Tutto quel che c'è da sapere sulla vitamina B9

La vitamina B9 o acido folico è fondamentale per le donne in gravidanza poiché questa vitamina tende a proteggere e favorire lo sviluppo dell’embrione. In alcuni casi una carenza elevata di acido folico può provocare la nascita di bambini prematuri e con la spina bifida e può avere effetti negativi sul corretto sviluppo del sistema nervoso del feto . Per questo i ginecologi consigliano di assumere un integratore di acido folico da 0,4 mg già a partire dai mesi che precedono il concepimento per preparare l’organismo della donna alla gravidanza. Ma l'acido folico è importantissimo per abbassare i livelli di omocisteina che è molto più grave del colesterolo e per chi soffre di anemia. I sintomi da carenza sono: molta stanchezza, respiro affannoso, lingua gonfia e molti altri.

Profilo della vitamina B9

La vitamina B9, nota anche con il più popolare nome di “acido folico”, appartiene al gruppo delle vitamine idrosolubili, ovvero quelle vitamine che non possono essere accumulate nell’organismo e che quindi devono essere assunte con regolarità mediante una dieta varia ed equilibrata per assicurarne il giusto apporto. Tra le caratteristiche che identificano la vitamina B9 ci sono il deterioramento a causa delle alte temperature e la dispersione a contatto con l’acqua (per cui tende a perdersi in caso di cottura in acqua).

Ruolo della vitamina B9

La vitamina B9 è richiesta in numerose reazioni fisiologiche. L'acido folico è attivo nella divisione cellulare e svolge il suo ruolo fondamentale come trasportatore del carbonio nella formazione di eme, la proteina contenente ferro trovata nell'emoglobina, necessaria per la formazione dei globuli rossi. Necessario per la formazione di acido nucleico, essenziale per il processo di crescita e riproduzione delle cellule del corpo, l'acido folico è indispensabile anche  per un corretto funzionamento del cervello, concentrandosi nel liquido spinale ed extracellulare. Preserva la salute mentale ed emozionale, aumenta l'appetito, stimola la produzione di acido cloridico, regola le funzioni del fegato. Il folato è un elemento chiave nell'enzima che permette la duplicazione del DNA. E' coinvolto nel metabolismo degli aminoacidi mietonina e glicina. In sintesi la vitamina B9:

• è necessaria per i processi di crescita muscolare;

• è fondamentale per la duplicazione del DNA;

• protegge il cuore riducendo le concentrazioni di omocisteina;

• protegge il feto da malformazioni;

• protegge da aborti spontanei,

• protegge il sistema nervoso;

• è indispensabile per il metabolismo del ferro.

Carenza di vitamina B9

Studi condotti hanno mostrato che l'acido folico è uno degli elementi nutritivi più spesso insufficienti nelle nostre diete. L'insufficiente apporto di acido folico porta nell'uomo a una riduzione della sintesi di DNA e RNA, con la conseguente insorgenza di manifestazioni assai gravi a carico delle cellule a rapido turnover come quelle del midollo osseo, causando così l'anemia megaloblastica. In ragione del ruolo che l'acido folico ha nella formazione dei globuli rossi, una carenza può portare a una forma di anemia che non può essere corretta con l'integrazione di ferro. I malati di anemia falciforme o qualsiasi patologia che comporti una produzione anormalmente alta di globuli rossi (come l'anemia emolitica) sono a rischio di carenza.

Benefici per la salute

La vitamina B9 è indispensabile per le donne in gravidanza poiché questa vitamina tende a proteggere e favorire lo sviluppo dell’embrione. L'organizzazione mondiale della sanità afferma che da un terzo a metà delle donne in gravidanza sono carenti di acido folico durante gli ultimi tre mesi di gravidanza. Dovrebbe essere assunto sei settimane prima del concepimento e per tutta la gravidanza e l'allattamento. L'acido folico pone al riparo da parti prematuri, aborti spontanei, distacco della placenta e altre anomalie.

Altri benefici importanti si riscontrano per:

Sistema cardiocircolatorio: l'acido folico riduce il rischio di patologie cardiovascolari, diminuendo le concentrazioni di omocisteina. protegge da ictus.

Giova ai soggetti affetti da morbo di Crohn, morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer, demenza senile, celiachia, demenza senile, leucemia ed epilessia.

Cause del deficit di B9

Essendo una vitamina idrosolubile, la vitamina B9 assunta attraverso i cibi non può essere immagazzinata, ma viene assorbita a livello intestinale per poi essere trasportata dal sangue ai tessuti che ne necessitano e gli eventuali eccessi sono eliminati attraverso le urine. Ci sono pertanto delle condizioni che possono portare a stati carenziali di vitamina B9, che possono essere condizioni acute o croniche.

Problemi intestinali: come si è detto più volte, l’assorbimento della vitamina B9 avviene a livello intestinale, per cui nel caso l’intestino sia infiammato, sia per una condizione acuta che per una condizione cronica, si può verificare una carenza di B9. Le persone anziane, a causa di diete povere, malassorbimento o interazione tra farmaci, sono più a rischio di carenza.

Abuso di alcol: l’eccessivo consumo di alcolici causa una condizione di forte infiammazione intestinale, andando così a compromettere la funzionalità dell’intestino con conseguente malassorbimento di macro e micronutrienti, fra cui, appunto la vitamina B9;

B9 e alimenti

Sono molti gli alimenti che contengono la vitamina B9. Ne sono ottime fonti le verdure a foglia verde (lattuga, broccoli, spinaci, asparagi), seguite da fegato, latte, alcuni frutti (arance, kiwi, limoni) e alcuni tipi di cereali.

Come scoprire le tue carenze

La chiave di volta è un Check up di biorisonanza quantistica completo, per scoprire le tue carenze vitaminiche, ma anche intolleranze alimentari, capire se l'organismo è intossicato, scoprire il tuo stato emotivo e molto altro. Lo scopo  del chek up è quello di migliorare uno stato di salute psicofisica per ottenre una maggior energia, delle migliori prestazioni fisiche e intellettuali. Contemporaneamente si punta a un'azione di rinforzo e di scudo verso le aggressione esterne e alla resistenza verso inquinamento, stress e invecchiamento.

Scopri qui come funziona la biorisonanza e il riequilibrio energetico.


Bibliografia e altre fonti
  • Medicina integrativa: stress conoscerlo per prevenirlo e curarlo – Ivo Bianchi – Ed. Mos Maiorum
  • Le Vitamine Elementi Essenziali di una sana alimentazione – Luca Fortuna – Ed. Xenia tascabili
  • Viveresano.com
Altri articoli che potrebbero interessarti

 

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui social con i tuoi amici