Magnesio: i benefici e le funzioni di questo potente minerale e gli alimenti che ne contengono di più

Difficoltà a dimagrire? Stress prolungato? Mancanza di energia? Potrebbe essere una carenza di magnesio! Questo prezioso minerale è efficace anche verso gonfiore addominale, fame nervosa, ritenzione e cellulite, stati ansiosi, stipsi, iperglicemia, diabete e molto altro. In generale crampi, nervosismo e dolori muscolari sono i disturbi che ne segnalano di più la mancanza.
Quali sono le sue funzioni? Perché è così importante? Quali sono gli alimenti che lo contengono? Un Check up energetico quantistico come può aiutarti? In questo articolo le risposte a tutte queste domande molto altro.

 

Magnesio: un minerale essenziale


Il magnesio è un minerale di fondamentale importanza per il funzionamento metabolico, basti pensare che nell'organismo umano è secondo in ordine di abbondanza solo al calcio. Questo potente minerale è assorbito a livello intestinale e svolge una funzione biochimica essenziale come fattore che permette l'attività di 300 enzimi che assimilano i nutrienti, garantendo una buona energia all'organismo e al sistema nervoso. Il magnesio è presente nel 99% delle cellule ed è un'insostituibile alleato per la salute psico-fisica, importantissimo per la crescita delle ossa e per rafforzare la dentatura, ma anche per regolare gli stimoli neuromuscolari aiutando la muscolatura a rilassarsi riducendo crampi e spasmi e normalizzando il battito cardiaco.
Il magnesio contribuisce inoltre all'eliminazione dei liquidi in eccesso, contrastando la formazione di acido lattico responsabile della ritenzione, aiuta lo smaltimento dei grassi corporei, in particolare il colesterolo, protegge il cuore, riduce lo stress, le allergie e le infiammazioni, migliora il riposo notturno e aiuta l'intestino pigro.

Carenza di magnesio

Anche seguendo una dieta corretta non è sempre facile capire con precisione la quantità di magnesio che viene assunta dal nostro organismo, soprattutto se non sono presenti particolari disturbi. Se la carenza è lieve, l'organismo è costretto ad attingere alle scorte che si trovano nel fegato e nelle ossa, i segnali sono affaticamento, nausea, problemi intestinali, dolori muscolari, crampi improvvisi, ma anche nervosismo e sbalzi d'umore. Se il deficit è più grave invece, i campanelli d'allarme sono più evidenti: stanchezza persistente, tremori, spasmi muscolari, battito cardiaco irregolare, inappetenza, debolezza muscolare, apatia, deficit di attenzione, confusione, sintomi che, se si sommano e sono duraturi, possono portare a problematiche più importanti. In generale la carenza di magnesio può comportare:

  • spasmi muscolari
  • tensione, agitazione e irritabilità
  • attacchi d'ansia e sbalzi d'umore
  • fatica a rilassarsi e addormentarsi
  • stitichezza
  • ritenzione idrica
  • difficoltà di concertazione

Ecco perché il magnesio è così importante

Accelera il metabolismo e aiuta a dimagrire

Grazie alle sue proprietà questo minerale aiuta ad accelerare il metabolismo, a sgonfiare la pancia, a vincere la fame nervosa, ma soprattutto a favorire la depurazione da liquidi e tossine. Evitare le carenze di magnesio significa aiutare il corpo a funzionare correttamente, e senz’altro è di grande aiuto quando si vuole perdere peso. Il magnesio infatti favorisce un miglior assorbimento del calcio e delle vitamine del gruppo B che aiutano l’uno a produrre più calore corporeo e a bruciare più calorie, le altre a controllare l'utilizzo di grassi e carboidrati.

Contrasta ritenzione e cellulite

Rivitalizzando i tessuti, riequilibrando l'acidità della matrice extracellulare e aiutando la circolazione, il magnesio favorisce lo smaltimento degli accumuli di liquidi e di tossine acide che aggravano la cellulite e la ritenzione idrica. E' importante assumere questo minerale perché molto utile per favorire il drenaggio e rassodare i tessuti.

Riduce la fame nervosa

Il magnesio agisce a livello del sistema nervoso contrastando l'azione del cortisolo, l'ormone dello stress, che favorisce la fame nervosa ovvero “quell'appetito da compensazione” che ci fa ricercare in continuazione cibo tra un pasto e l'altro. Il magnesio è dunque di grande aiuto per tenerci lontano dal frigo e dalla dispensa!

Agisce come antinfiammatorio

L'infiammazione è sempre una causa nascosta del sovrappeso, se non si interviene, si autoalimenta rendendo davvero difficile tenere il peso sotto controllo o smaltire i chili in più. Anche se si è a dieta o si mangia poco, il magnesio aiuta a sbloccare il dimagrimento e a far ripartire il metabolismo.

Elimina stipsi e gonfiori addominali

Se l'intestino perde il suo equilibrio è più facile accumulare peso perché i cibi vengono smaltiti più lentamente. Cattiva digestione e stipsi danno origine a fermentazioni, meteorismo e gonfiore , il magnesio agendo a livello intestinale aiuta un più rapido smaltimento delle tossine, favorisce la scomposizione dei grassi e riduce il gonfiore addominale. Tutti i composti del magnesio hanno un effetto leggermente lassativo, dovuto al fatto che questo minerale richiama acqua nell'intestino facilitando l'evacuazione, stimolando naturalmente la peristalsi intestinale ed è perciò è molto utile per chi soffre di stipsi.

Tonifica i tessuti e stimola la massa magra

Il magnesio favorisce anche il corretto funzionamento dei muscoli dal momento che rifornisce di energia e stimola le loro contrazioni. Così facendo, il minerale opera a vantaggio della massa magra, più questa è sviluppata e in forma, più il metabolismo è capace di bruciare calorie e di smaltire la massa grassa.

Aiuta i trigliceridi

Il magnesio interviene nel metabolismo dei grassi e degli zuccheri, riequilibrando l'azione dell'insulina, l'ormone che ripulisce il sangue dall'eccesso di glucosio e attiva i processi che trasformano il glucosio in grasso di riserva (che si localizza soprattutto sull'addome). Un buon apporto di magnesio è utile per riequilibrare trigliceridi e colesterolo nel sangue, a trarne beneficio è la salute e di riflesso, anche la linea.

Riduce stress e ansia

Lo stress richiede all’organismo un elevato consumo di energia, attivando meccanismi fisiologici che comportano una ridistribuzione del magnesio e limitandone di conseguenza la disponibilità per i bisogni fondamentali. In condizioni di stress gli effetti dell'adrenalina (ormone causato da stress acuto) possono perdurare pericolosamente nel tempo, mantenendo il fisico in uno stato di allarme costante, che può causare tachicardia, aumento della pressione arteriosa e tensione nella muscolatura di tutto il corpo. Se tale condizione persiste per lungo tempo, può rappresentare un pericolo per l'intero organismo, esponendolo a rischi cardiovascolari.

Magnesio e alimenti impoveriti

Oggigiorno tantissime persone soffrono di carenza di magnesio e il motivo principale è che questo prezioso minerale è quasi scomparso dai cibi di cui ci si nutre abitualmente. Le tecniche di coltivazione, di raccolta e di trasformazione degli alimenti, così come i procedimenti di raffinazione e di cottura, hanno pressoché annullato la presenza di magnesio nel cibo. L'uso di fertilizzanti chimici e l'effetto delle piogge acide hanno impoverito progressivamente di magnesio i terreni dedicati all'agricoltura, di conseguenza i vegetali che arrivano sulla nostra tavola contengono molti meno sali minerali magnesiaci rispetto al passato.

Cibi ricchi di magnesio

Al di là dell’integrazione, l'alimentazione resta il modo migliore per assicurarsi il giusto apporto di magnesio. Ci sono alimenti che ne contengono di più di altri e inserirli nella propria dieta quotidiana è la maniera più facile e sicura per assumere questo oligoelemento. E’ importante sapere cosa mangiare e fare attenzione a come gli alimenti che portiamo in tavola vengono trattati e cucinati. Parte del magnesio che è contenuto nei cibi, infatti, viene perduto a seguito dei processi di lavorazione e raffinazione cui le materie prime vengono sottoposte.
Gli alimenti più ricchi di magnesio sono:

  • mandorle e frutta essiccata: la frutta secca è la soluzione ideale per una ricarica energetica pronta all'uso. Le minidosi da 30 grammi da sgranocchiare a metà mattina o metà pomeriggio, sono perfette se abbinate a un frutto per un ricarica energetica sana e per il giusto apporto di magnesio.
  • grano saraceno e quinoa , ma anche miglio e mais, ne sono una buona fonte;
  • cacao amaro: da utilizzare con parsimonia poiché è anche molto calorico. L’uso ideale è un mezzo cucchiaino su macedonia o su uno yogurt
  • semi di zucca, fagioli cannellini, ceci, piselli, lenticchie
  • pesce e carni tra cui in primis il salmone

Sovradosaggio

Il nostro organismo è una macchina perfetta ed è in grado di autoregolare le quantità di magnesio a livello renale. Di fatto il nostro corpo assorbe dal 15% al 50% circa del magnesio assunto, il restante viene eliminato attraverso le feci, le urine e il sudore. Sono dunque rari i casi in cui si rischia un sovradosaggio ma, se questo dovesse accadere, è bene sapere che i sintomi sono nausea, diarrea e dolori addominali, che scompaiono riducendo le dosi del minerale regolando l'alimentazione e sospendendo un'eventuale assunzione di integratori. Possono presentarsi situazioni di ipermagnesiemia in persone con funzione renale compromessa o in caso di assunzione prolungata di farmaci contenenti magnesio.

Cosa può fare per te la bioenergetica quantistica

Un importante aiuto per sostenere il processo di dimagrimento è dato dal Check up quantistico completo. Questa straordinaria tecnologia è in grado di valutare come funziona il metabolismo, aiutare la depurazione e il drenaggio per liberare l'organismo da tossine accumulate, favorire il ripristino dell'equilibrio intestinale, valutare quali carenze il corpo ha bisogno di integrare, qual è il magnesio più indicato da assumere, se sono presenti intolleranze alimentari e testare i rimedi naturali più adatti alla persona in base alla costituzione individuale e all’età.
Un altro aiuto è dato dalla Nutripuntura associativa (l'agopuntura senza aghi), il suo obbiettivo è quello di mantenere l'individuo in uno stato di salute ottimale, si serve infatti di nutrienti endocellulari, la cui sinergia attiva, proprio come gli aghi in agopuntura, la circolazione d' informazioni elettromagnetiche indispensabili alla vita cellulare favorendo il flusso dei meridiani.

Informazioni e contatti

Per maggiori informazioni e/o per prenotare il tuo Check up quantistico contattaci via email oppure ai numeri: 049.8910706 (Segreteria) • Mobile:335.6745856 (Luigina Bernardi).

Gli orari della segreteria sono: lunedì – venerdì ore 9:30 – 12:30, 14:30 – 19:00; sabato ore 9:00 – 17:00. Saremo lieti di aiutarti.

L’Operatore olistico in bioenergetica che esegue il check up è Luigina Bernardi, professionista ad indirizzo energetico iscritta Siaf n° V1785P-OP disciplinata dalla legge 4/2013.

Bibliografia e altre fonti
  1. Mangiar bene per prevenire le malattie cardiovascolari, Michel Montignac, Hobby & Work
  2. Salute Naturale Extra – Riza - Mensile di settembre 2019 -pag. 14 – 15 – 17- 24 – 25- 27
Altri articoli che potrebbero interessarti

 

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo sui social con i tuoi amici